Judo


Il Judo è basato su delle tecniche di squilibrio e rovesciamento e per eseguire le tecniche perfettamente bisogna utilizzare tutte le parti del corpo.

Le regole sono le seguenti:

  • Ukè è la persona che cade o che viene proiettata e Torì è chi la proietta;
  • Quando l'arbitro dice "Ippòn" voldire che Ukè è stato proiettato con forza da Torì ed è caduto di schiena violentemente: Torì ha vinto;
  • Quando invece l'arbitro dice "Wazzari"vuol dire che Ukè è caduto si di schiena ma non troppo violentemente. Il"Wazzari"e la metà di "Ippòn", quindi quando hai già segnato un "Wazzari" e ne segni un altro l'arbitro dice"Wazzari avasete Ippon" cioè "Wazzari più Wezzari uguale Ippon";
  • Invece quando l'arbitro dice "Yukò" vuol dire che Ukè è stato proiettato con poca forza e magari e caduto un po' sul fianco;
  • Se Torì immobilizza Ukè l'arbitro dice "Osaikomi",quando Ukè è riuscito a liberarsi allora l'arbitro dice"Toketà"e ci si rialza tutti e due. Se Torì  immobilizza Ukè per 10 secondi gli viene attribuito uno "Yukò",se lo immobilizza per 15 secondi allora gli viene attriboito un "Wazzari" e se lo immobilizza per 20 secondi allora ha vinto l'incontro.
  • Quando l'arbitro dice "Matè"bisogna fermarsi e se dice "Ajimè" bisogna combattere;
  • Se commetti un fallo l'arbitro ti dà uno "Shidò",arrivato a 3 "Shidò" laltro riceve uno "Yukò";
  • Quando si finisce il tempo l'arbitro dice "Sore Matè" che vuol dire che il tempo è scaduto. Se si finisce che uno dei due ha un "Wazzari" o "Yukò"  in più ha vinto. Se nessuno dei due ha uno "Yukò" o "Wazzari" ma qualcuno ha uno o più "Shidò" l'altro vince. Se invece sono tutti e due uguali allora si va al "Golden score" cioè chi riceve per primo uno "Shidò" o un "Yukò",un"Wazzari"o un "Ippon"perde.