Crea sito

Storia

L'idea di Stato nazionale

Coniugando i concetti di Stato e di nazione nasce nell'Ottocento lo Stato nazionale. Il principio di nazionalità consiste nel diritto di ogni nazione vi costituire uno Stato indipendente e sovrano. Lo Stato è un popolo sovrano residente in un territorio determinato.


Il socialismo comunista

L'elaborazione della dottrina socialista giunse al risultato più maturo con l'opera di due filosofi tedeschi: Karl Marx (1818-1883) e Friedrich Engels (1820-1895). Questi due personaggi, infatti, ad un certo punto della loro vita diventano collaboratori.


La prima rivoluzione industriale (1770-1870)

Il nostro mondo è in larghissima parte il frutto dei cambiamenti prodotti dalla rivoluzione industriale: pensiamo allo sviluppo della tecnologia e all'affermazione dell'industria come attività dominante. In questo periodo sono nate innovazioni tecnologiche che hanno modificato profondamente la vita dell'uomo, come il treno.


L'età napoleonica

Tra i maggiori lasciti dell'età napoleonica vanno certamente ricordate le riforme che smantellarono l'Antico Regime, in particolare nel campo del diritto con la diffusione del Codice Civile Francese.


1789: la Rivoluzione Francese

La Rivoluzione Francese fu un avvenimento che cambiò per sempre la storia dell'umanità. Per rivoluzione si intende un cambiamento radicale e rapido dell'organizzazione politica e sociale di uno Stato in questo caso Francia. Alla rivoluzione francese parteciparono tutte le classi sociali borghesia, popolo al completo, nobiltà e clero.


1776: la Rivoluzione Americana

La Rivoluzione Americana è la prima delle tre grandi rivoluzioni. Precede infatti la Rivoluzione Francese (1789) e la prima Rivoluzione Industriale (1780-1830).


Dispotismo illuminato

  Il dispotismo illuminato o assolutismo illuminato è una politica di riforme della seconda metà del 1700 adottata da alcuni sovrani assoluti che sono stati ispirati dalle teorie illuministiche.


Dottrine economiche (fisiocrazia e scuola classica)

Nella cultura illuminista, per merito dello studio di alcuni intellettuali, l'economia diventa una scienza autonoma che ha lo scopo di studiare i processi di produzione e di distribuzione della ricchezza all'interno della società. 


Rousseau

Rousseau è un'anomalia all'interno dell'illuminismo perché ha idee si uguali ma molte in contrapposizione con gli altri filosofi. Può essere definito come il padre del pensiero democratico.


Montesquieu

Appartiene alla nobiltà di toga ed è consigliere del Parlamento di Bordeaux.


Voltaire

Uno degli intellettuali più rappresentativi dell'Illuminismo fu Voltaire. Egli era un anticonformista. Contribuì alla stesura dell'enciclopedia e fece da consigliere per Federico II di Prussia, anche se poi si dimette.


L'enciclopedia

L'enciclopedia, o dizionario ragionato delle scienze, delle arti e dei mestieri, viene pubblicata per la prima volta nel 1751 per opera degli intellettuali Diderot e D'Alebert.


Powered by AlterVista