Appunti sul Nord-America

Dal punto di vista fisico l’America del Nord è composta dal Canada, dagli Stati Uniti e dal Messico. Quest’ultimo, in particolare, stona rispetto agli altri due: è disomogeneo in quanto possiede caratteristiche culturali differenti. Mentre infatti il Canada e gli Stati Uniti sono anglosassoni protestanti, i messicani sono spagnoli e cattolici. [member]Il Messico si differenzia anche perché fa parte del terzo mondo: ciò rende il confine tra USA e Messico un confine tra il primo e il terzo mondo. Per terzo mondo si intendono i paesi meno sviluppati, in cui le risorse sono disponibili ma la produzione non riesce a sfruttarle a dovere: il potenziale di questi paesi è molto più elevato degli standard attuali, pertanto, il terzo mondo è formato dai paesi considerati in via di sviluppo (il quarto mondo invece ingloba tutti paesi poveri che non hanno a disposizione neppure le risorse naturali e umane). Il primo mondo ingloba invece quei paesi che hanno un’economia di tipo capitalista; i paesi che adottano l’economia pianificata fanno parte del secondo mondo.

Canada, Stati Uniti e Messico firmarono, a metà degli anni 90, il North American Free Trade Agreement (NAFTA) con cui si prevedeva la libera circolazione di merci, capitali e servizi. La circolazione delle persone non è stata prevista in questo contratto. Il confine tra Stati Uniti e Messico è prevalentemente desertico in quanto alla stessa latitudine del tropico del cancro: il confine in parte corrisponde al fiume Rio Grande o Rio Bravo.

In Canada e negli Stati Uniti esistono alcune lingue minori come lo spagnolo e francese. Si parla francese perché il Quebec colonizzato dalla Francia, prima di passare sotto gli inglesi dopo la guerra dei sette anni. Questa provincia del Canada è una zona francofona che mostra forti ideali di patriottismo e di nazionalismo che minano all’unità nazionale con il Canada: c’è una tendenza a separarsi. Un altro fenomeno interessante è la presenza della lingua spagnola negli Stati Uniti: su 315 milioni di popolazione totale 45 milioni parlano lo spagnolo.  Questo a causa dei flussi migratori avvenuti negli ultimi trent’anni e a causa della passata colonizzazione spagnola nel sud degli Stati Uniti. A metà dell’ottocento questi territori erano sotto il controllo del Messico che però li perse dopo una guerra contro gli Stati Uniti. Negli Stati del sud lo spagnolo è ormai diventato il gruppo linguistico in maggior crescita tanto che in alcune parti è presente il bilinguismo. Ad evidenziare questo fatto ci pensa il presidente degli Stati Uniti: non è raro assistere ad una ripetizione dei discorsi prima in inglese e successivamente in spagnolo. Se è vero che è molto diffuso il protestantesimo sta prendendo sempre più piede il cattolicesimo in particolare tra i discendenti italiani, francesi e spagnoli. Gli Stati Uniti sono uno Stato multietnico: classico esempio di melting-pot. Anche nel Messico insieme a cattolicesimo è presente una religione particolare che prende il nome di sincretismo: fusione tra cattolicesimo e le religioni preesistenti all’arrivo degli spagnoli. Nel Messico in particolare arrivò l’esploratore spagnolo Cortès il quale distrusse l’impero azteco e la sua capitale Tenochtitlán. Gran parte della popolazione messicana deriva dalle popolazioni precolombiane.

Il monte più alto del Nordamerica è il monte McKinley, il lago più vasto è il Superiore con un’estensione di 80.000 km² (tutto il Norditalia). Se non consideriamo il Mar Caspio, il lago Superiore è il più vasto del mondo. Il fiume più importante è il Mississippi-Missouri. Il Mississippi nasce nel lago Itaska (vicino a Minneapolis _ regione dei Grandi Laghi); il Missouri nasce nelle Montagne Rocciose. I cinque grandi laghi sono Superiore, Michigan (solo USA), Erie, Huron e Ontario. Essi si collegano all’Oceano Atlantico grazie al fiume San Lorenzo. La parte più occidentale del Nord America è costituita da montagne giovani, che scorrono in parallelo lungo la costa. Le catene montuose più importanti sono: la catena delle cascate, la catena costiera e la sierra Nevada che ospita il monte Witney (monte più alto del Mainland). Il monte più alto del Canada e il Logan che si trova a sud dell’Alaska. La parte centrale del continente nordamericano si estende dalla Baia di Hudson fino al Golfo del Messico (lì sfocia il Mississippi-Missouri) e ospita le grandi pianure. Nella parte occidentale invece troviamo le montagne più antiche quali la catena degli Appalachi cima più elevata è il monte Mitchell. Nel Messico c’è la prosecuzione delle Montagne Rocciose. Esse si dividono in Sierra Madre occidentale e orientale. Quest’ultime più a sud si uniscono nella Sierra Madre meridionale. Le cime più elevate sono il Citlaltepetl o Pico de Orizaba (terzo più elevato del Nordamerica) e il vulcano Popocatepetl. Il monte più alto delle Montagne Rocciose è l’Elbert.

Nel Canada troviamo altri laghi come il Gran Lago degli Schiavi. degli Orsi, Winnipeg, delle Renne e Athabaska. La parte centrale delle Grandi Pianure ospita, oltre al Mississippi-Missouri, gli affluenti Arkansas, Tennessee, Ohio e Red River. Altri fiumi canadesi sono lo Yukon, il McKanzie e il San Lorenzo. In USA troviamo il Columbia e il Colorado (rosso) il quale ha formato il maestoso Gran Canyon.[/member]


Scheda autore Nicola Possamai

Nato nella seconda metà del 1995 Nicola ha da sempre manifestato un grande interesse verso il mondo della tecnologia in particolare verso l’informatica. Oggi è responsabile del centro internet del suo Comune dove tiene dei corsi per i concittadini in difficoltà riguardo l’ambiente windows e, a volte, l’ambiente linux. La sua particolarità è il fatto di essere molto ambizioso e pertanto molto autocritico: desidera sempre superare i propri limiti. Di recente ha rappresentato il suo istituto alla gara nazionale igea presso l'”ITCG Martini” di Castelfranco Veneto ottenendo il terzo posto a pari merito con il secondo classificato. Dopo essersi diplomato con il 100 e lode studia economia aziendale alla Ca’ Foscari. Ama i gatti e la sua squadra del cuore è il Milan 🙂

Geografia Economica, Scuola , , ,

Informazioni su nicpos95

Nato nella seconda metà del 1995 Nicola ha da sempre manifestato un grande interesse verso il mondo della tecnologia in particolare verso l'informatica. Oggi è responsabile del centro internet del suo Comune dove tiene dei corsi per i concittadini in difficoltà riguardo l'ambiente windows e, a volte, l'ambiente linux. La sua particolarità è il fatto di essere molto ambizioso e pertanto molto autocritico: desidera sempre superare i propri limiti. Di recente ha rappresentato il suo istituto alla gara nazionale igea presso l'"ITCG Martini" di Castelfranco Veneto ottenendo il terzo posto a pari merito con il secondo classificato. Dopo essersi diplomato con il 100 e lode studia economia aziendale alla Ca' Foscari. Ama i gatti e la sua squadra del cuore è il Milan :)

Precedente Gli Idilli _ Giacomo Leopardi (1819 - 1821) Successivo Introduzione agli Stati Uniti d'America